Filari in versi

a_arnoldiFilari in versi
I vincitori del premio di poesia Filari in versi 2008
verbale_filari_2008

La giuria della prima edizione del concorso internazionale di poesia “Filari in versi”, uno dei pochi a partecipazione gratuita, promosso dalla Cantina Produttori Cormòns e organizzato da Culturaglobale con il patrocinio del Comune di Cormòns, presieduta da Giuseppe Mariuz, poeta, saggista e conduttore di trasmissioni radiofoniche della Rai, e composta da Marina Moretti, poeta, critico letterario e organizzatrice di eventi culturali, Maurizio Mattiuzza, poeta e giornalista, Giovanni Fierro, poeta, giornalista e presidente dell’associazione Equilibri di Gorizia, e Luigi Soini direttore della Cantina Vino della Pace Cormòns, ha deliberato i vincitori tra le ben 649 poesie partecipanti e provenienti da tutte le regioni d’Italia e da diversi Paesi esteri.
Le opere, che avevano come argomento Il messaggio della Pace e l’accettazione delle diversità, da tutte le regioni d’Italia, nonché dall’Australia, Spagna, Slovenia, Canada e altre nazioni. Versi composti nei più disparati dialetti italiani, ma anche contributi di autori di madrelingua senegalese, ucraina, irachena, argentina, croata, spagnola, peruviana, slovena, scritti in arabo e cirillico, e addirittura a quattro mani. Una bella occasione per veicolare l’immagine di Cormòns in Italia e nel Mondo, dove cultura, economia, turismo sono una trade union che può dare interessanti possibilità alla cittadina collinare, che si concretizza anche con l’ospitalità offerta in premio ai primi tre autori.
Primo classificato Gianfranco Ronga di Roma con Un amore da ripetere, secondo Rosario Castronuovo di Fiorano Modena con I Cristi d’oggi, terza la friulana Giuliana Pellegrini con la poesia Miracui.
Altre poesie sono state segnalate e ritenute meritevoli dell’inserimento nell’antologia che verrà presentata in occasione della cerimonia delle premiazioni che si terrà lunedì 29 dicembre 2008 nelle Cantina del Vino della Pace in occasione del 40° di attività del sodalizio.
La poesia di Gianfranco Ronga, abbinata al dipinto dell’artista giapponese Ogata, andrà a formare l’etichetta delle bottiglie del Vino della Pace di Cormòns, che verranno inviate a tutti i capi di Stato del Mondo. Gli autori delle prime tre poesie classificate avranno in premio un soggiorno nella città collinare, e qualche autore, di Napoli addirittura, ha già promesso la sua presenza alla cerimonia, chiedendo soggiorno di vari giorni. Comunicazione del concorso verrà data in occasione dell’inaugurazione della festa dell’uva, venerdì 12 al museo civico.

“Filari in versi”, con 580 poesie tra i maggiori concorsi letterari in Italia ed. 2010
verbale_filari_2010

Il Premio internazionale biennale di poesia “Filari in versi”, con 580 poesie è tra i maggiori concorsi letterari in Italia. È promosso dalla Cantina Vino della Pace di Cormòns e organizzato dall’associazione Culturaglobale, con il patrocinio del Comune di Cormòns e il Club Unesco di Gorizia e Udine, ed ha come argomento “il messaggio della Pace e del rispetto delle diversità, quale ricchezza personale e universale”. La poesia vincitrice, abbinata ad un dipinto di un noto artista, viene impressa sull’etichetta delle bottiglie del Vino della Pace, che sono inviate ai capi di Stato del Mondo. Il concorso, a partecipazione gratuita, da la possibilità a giovani poeti, ma anche ad affermati artisti, con poesie scritte in lingue diverse e parlate locali, provenienti da varie parti d’Italia e del Mondo, di entrare nel grande e variegato universo della poesia e di trasmettere agli altri “grappoli” di emozioni. Un modo per fondere il piacere della scrittura del verso, la ricerca mai sufficiente della pacifica convivenza, con l’economia proposta dal vino e dal turismo.
Le poesie giunte dalle più svariate province italiane e da varie parti del Mondo, pongono il Premio di scrittura in versi, a partecipazione gratuita, tra i maggiori in Italia. La giuria composta dal direttore della Cantina Produttore Luigi Soini, e dai poeti Giuseppe Mariuz di S. Vito al Tagliamento, Marina Moretti di Trieste, Maurizio Mattiuzza di Buttrio, Giovanni Fierro di Gorizia e Renzo Furlano di Cormòns, presidente dell’associazione organizzatrice, avrà un compito non facile nella scelta della poesia vincitrice e quelle ritenute meritevoli di essere inserite nell’antologia che verrà presentata alla cerimonia delle premiazioni che avverranno nel primo fine settimana di settembre in occasione della festa dell’uva. Dovranno optare tra poesie spedite dagli angoli del mondo, da Rio de Janeiro a Malta, scritte a quattro mani, da poeti sedicenni o quasi ottantenni, che hanno scritto in amarico o in cimbro, versi che parlano di vino e di pacifica convivenza. I premi, oltre all’ambitissima pubblicazione della poesia sull’etichetta del vino della pace, la scorsa edizione vinse la poesia del romano Gianfranco Ronga che venne abbinata al dipinto dell’artista giapponese Ogata, consiste nell’ospitalità dei primi tre classificati per due persone per un fine settimana a Cormòns, oltre all’antologia e attestati che faranno confluire decine di poeti e loro parenti nel centro collinare. I nomi dei vincitori verranno resi noti in occasione delle premiazioni.
Un modo per fondere il piacere della scrittura del verso, la ricerca mai sufficiente della pacifica convivenza, con l’economia proposta dal vino e dal turismo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...