presentazione cormònslibri

Cormònslibri 2017
Festival del libro e dell’informazione
“Social e memoria”
30 novembre_10 dicembre 2017
XII edizione
Un’esperienza d’incontri, informazione, conversazioni, conferenze, lezioni, mostre, concerti, proiezioni, letture e spettacoli,
con la partecipazione di personalità pubbliche, studiosi, scrittori, artisti e giornalisti di prestigio nazionale e internazionale,
che analizzano e indagano da punti di vista diversi il cammino dell’uomo e cittadino e i processi di trasformazione della società

Un Festival low budget, circa 60 mila euro la spesa totale, che vede la co-organizzazione tra il promotore e sostenitore, Comune di Cormòns, e il coordinamento e l’ideazione dell’Associazione Culturaglobale e che viene realizzato grazie al sostegno della Regione FVG, Fondazione Cassa Risparmio Gorizia, Ilcam Spa, Camera di Commercio Gorizia e Banca di Cividale. Una finestra sul mondo della creatività letteraria e artistica, ma anche un modo per informare e veicolare conoscenza attraverso le testimonianze, le ricerche e le inchieste di scienziati, giornalisti, letterati, artisti, filosofi e uomini di culto che interessano il pubblico con argomenti di attualità.
Sono diverse le collaborazioni, come quella con MicroMega, S.I.S.S.A. di Trieste, ARPA Fvg, Ass.ne Apertamente, Università degli Studi di Udine, Ordine dei Giornalisti del Fvg, Festival letterario LEI (lettura, emozione, intelligenza) di Cagliari e la nuova proposta “Gli incontri de Il Piccolo”. Inoltre, Ist. Comp. Cormons, Circolo “Il Faro” di Reana del Rojale, una decina di Istituti Scuole Superiori, Comuni di Reana del Rojale, S. Giovanni al Natisone, Fiumicello.
Il tema della dodicesima edizione di Cormonslibri è “Social e memoria”: l’analisi dei mezzi di comunicazione apparentemente globali e socializzanti, che si appoggiano su radici deboli di una memoria che rimane fissata, ma che è solo virtuale. E quella, invece, che accompagna l’uomo da sempre nel suo percorso, che racconta da dove proviene, chi è, chi sarà. Ma anche questa tende a indebolirsi o a sostituirsi da un crescente disinteresse alla partecipazione attiva, con una sempre maggiore chiusura nei propri interessi tra le proprie mura, poco propensi al nuovo, al diverso, alla conoscenza. Una memoria spesso dimenticata.
Nella XI edizione, fra Festival (19) e Anteprima (18), sono state in tutto 37 giornate ricche di proposte: oltre 100 eventi, con oltre 400 ospiti e il passaggio di circa 10.000 spettatori; inoltre, “Cormònslibri incontra le scuole” ha interessato con 14 eventi, oltre 2.400 studenti di ogni ordine e grado. L’originalità ha caratterizzato l’edizione passata a partire dall’inaugurazione, che ha visto fra i protagonisti gli anziani della casa di riposo di Cormòns con uno spettacolo teatrale. E poi disabilità mentale, autismo, sindrome di down, bullismo, ambiente, economia, informazione, filosofia, religione, politica; è stato dato spazio a problematiche come quella delle migrazioni, che provocano cambiamenti e richiedono adattamenti sociali, la violenza sulle donne e la mafia.
Cormònslibri è anche collaborazione, con oltre una trentina di amministrazioni e associazioni, che lo fanno divenire un Festival itinerante che ha toccato 10 Città della Regione.
Importantissimo, il supporto fornito dai media partner: Radio Onde Furlane, Messaggero Veneto, Il Piccolo, Udinese Tv, Radio Latte e Miele e Tv Capodistria.
“La cultura dev’essere fruibile a tutti, perché è una necessità – afferma il direttore artistico, Renzo Furlano – e la nostra Associazione s’impegna ormai da anni in questo senso, investendo moltissime energie nella realizzazione di Cormònslibri con eventi sempre a ingresso gratuito”.
Nel contesto del Festival trovano posto diverse iniziative:
Il Festival del giornalismo Dialoghi ‘Il sole sorge (ancora) ad Est?’ 9-10-11 giugno 2017 (www.festivaldelpensiero.org) – Un’analisi delle vicende attuali o passate: guerre, carestie, catastrofi, tragedie e ingiustizie. Scenari vicini e lontani che mostrano la distruzione dell’uomo e il suo ambiente, la sua dignità. Un confronto ampio e aperto tra pensieri, anche contrapposti, che miri a un’intesa risolutiva delle problematiche, mediante le testimonianze di giornalisti, studiosi e scrittori. Con l’aiuto di memorie scritte e orali, reportage, arte e cultura (ospiti nella passata ed.: Giovanni Vale, Eva Ciuk, Lucia Goracci, Marina Calculli, Massimo Campanini, Manuela Borraccino, Chiara Paduano, Franco Iacop, Giovanni Pietro Nimis, Barbara Schiavulli, Omar Monestier, Addy Abdul Wahab, Filippo Golia, Toni Ricciardi, Stefano Liberti, Leonora Buçinca.
Inoltre, “libRiamo ne’ lieti calici”, l’ennesima Anteprima Cormònslibri 2017 che coinvolge autori e bellezze del territorio. Una ventina di presentazioni di Autori&Libri, che si terranno nelle aziende vitivinicola e ville, unendo buona letteratura e musica, all’ospitalità e al vino, ricchezze di Cormons.
Cormònslibri per i giovani
Oltre a “Cormònslibri incontra le scuole”, che ha interessato con 14 eventi,
oltre 2.400 studenti di ogni ordine e grado
Un Corso di Giornalismo condotto da Giovanna Casadio, una delle firme autorevoli del quotidiano de La Repubblica.
È previsto anche una sessione per gli adulti.
Rassegna “Germogli” giovani pianisti (12-16 anni) una opportunità per giovani e giovanissimi di esibirsi al pianoforte.
Concerti e Masterclass di giovani partecipanti alla II rassegna internazionale “Città di Cormòns” di chitarra, in collaborazione con “Centro chitarristico Mauro Giuliani” di Gorizia.
È indetto un Concorso Giovani Giornalisti dedicato alla memoria di “Giulio Regeni” di età compresa tra i 16 anni, compiuti all’atto dell’iscrizione, e i 28 anni, non compiuti all’atto dell’iscrizione, per appassionare i giovani all’attività del giornalismo. Professione fondamentale di ricerca e divulgazione necessaria all’informazione del cittadino e processo imprescindibile per la libertà di ogni individuo, garanzia del rispetto dell’articolo 21 della Costituzione Italiana.
Cormònslibri è informazione, con o senza libri. È teatro poesia e musica; è racconti di persone, di vite e di esperienze, è scambio di opinioni fra ospiti e pubblico e sottintende la chiara volontà di generare domande e riflessioni personali, più che dare risposte certe e universali. È il Festival delle diversità, che dà voce ai richiedenti asilo politico, ai carcerati, ai disabili psichici, alle tossicodipendenze, ecc…
Cormònslibri è teatro civile e letture sceniche, mostre Arte, musica d’autore, dalla classica alla contemporanea e si sofferma particolarmente sulla musica jazz, che a Cormòns è motivo di diverse manifestazioni internazionali. Nella passata edizione sono state proposte: 9 rappresentazioni teatrali e letture sceniche, con la partecipazione di importanti attrici del teatro sociale come Marta Cuscunà, Lucilla Giagnoni, Elisabetta Salvatori ed Aida Talliente; 5 concerti che hanno visto protagonisti il pianista jazz Claudio Cojaniz alla Stazione Centrale di Trieste, la Gone With The Swing Band all’Ikea Tiare Shopping di Villesse, il Conciorto con Biagio Bagini e Gian Luigi Carlone della Banda Osiris, la Mitteleuropa Orchestra, i Free Tones del Centro di Salute Mentale di Gorizia e la rassegna Germogli dedicata a giovanissimi pianisti.
Tra gli oltre 2000 ospiti che ci hanno onorati della loro presenza: Marco Travaglio, Dacia Maraini, David Riondino, Marcello Veneziani, Fausto Bertinotti, Riccardo Iacona, Paolo Flores D’Arcais, Luigi De Magistris, Ferdinando Imposimato, Piercamillo Davigo, Nicola Gratteri, Antonio Nicaso, Armando Spataro, Giuseppe Lombardo, Raffaele Tito, Antonello Caporale, Cristina Guarnieri, Marta Cuscunà, Claudia De Lillo, Giacomo Mazzariol, Roberto Vacca, Antonio Caprarica, Pier Carlo Morello, Chiara Saraceno, Giulia Innocenzi, Franco Causio, Luigi Riva, Massimo Carlotto, Melania Mazzucco, Enzo D’Antona, Chaimaa Fatihi, Giulio Albanese, Abdom Pamich, Michele Corradino, Guido Craniz, Francesca Ghirardelli, Cristina Guarnieri, Carla Bendetti, Margherita Hack, Fulvio Ervas, Piero Angela, Loris Mazzetti, Sandro Ruotolo, Giulietto Chiesa, Benedetta Tobagi, Piergiorgio Odifreddi, Furio Honsell, Mario Brunello, Tommaso Cerno, Teatro Incerto, Manlio Di Stefano, Mariko Masuda, Cinzia Poli, Pino Corrias, Carmine Abate, Marco Tarquinio, Moni Ovadia, Enzo Martines, Andrea Scanzi, Claudio Tuniz, Pier Aldo Rovatti, Serena Pellegrino, Paolo Maddalena, Gianluigi Nuzzi, Amiliano Francesco Moser, Stefano Momentè, Ignazio Oliva, Luciano Roman, Luigi Manconi, Giacomo Russo Spena, Matteo Pucciarelli, Vito Mancuso, Vinicio Capossela, Antonio Ingroia, Marco Anzovino, Pietro Spirito, Arno Camenisch, Egidia Beretta per Vittorio Arrigoni, Teresa Vergalli Massimo Somaglino, Franco Feruglio, Marcello Fois, Nicolò Ammaniti, Telmo Pievani, Edoardo Boncinelli, Stefano Bartezzaghi, Devis Bonanni, Emilio Casalini, Maurizio Pallante, Andrea Molesini, Pierluigi Cappello, Tommaso Cerno, Giovanna Casadio, Nada Malanima, Gad Lerner, Lirio Abbate, Fabio Franzin, Gianmario Villalta, Gianni Vattimo, Giulio Giorello, Gianni Mura e Tommaso Notarianni per Emergency, Zap Mangusta, Olivero Beha, Luca Bianchini, Lidia Ravera, Andrea Segrè, Carlo Tecce, Fabio Stassi, Umberto Curi, Giorgio Pressburger, Giuseppe O. Longo, Marco Rovelli, Jovica Jovic, Shady Hamadi, Sahar Delijani, Ibrahim Kane Annour, Boris Pahor, Dobnik Ivan, Ferk Janko, Hirschman Jack, Hocevar Andrej, Janus Gustav, Veeselko Vlasta, Mariko Masuda, Szuliowsky Sarolta, Stanisic Bozidar, Octavio Prenz Juan, Vivian Lamarque, Veit Heinichen, Fabio Tonacci, Pierpaolo Farina, Giovanni Vale, Eva Ciuk, Lucia Goracci, Marina Calculli, Massimo Campanini, Manuela Borraccino, Chiara Paduano, Franco Iacop, Giovanni Pietro Nimis, Barbara Schiavulli, Omar Monestier, Addy Abdul Wahab, Filippo Golia, Toni Ricciardi, Stefano Liberti, Leonora Buçinca, Tullio Avoledo, Ferdinando Camon, Alessandro Mantovani, Pino Roveredo, Michele Serra, Giovanna Zucconi, Franco Loi, don Virginio Colmegna, don Albino Bizzotto, don Pierluigi Di Piazza, Vittorio Cogliati Dezza Presidente nazionale di Legambiente, Roberto Burdese Presidente nazionale di Slow Food, Gaspare & Zuzzurro, Gianni Mura, Bruno Pizzul, Sergio Staino, Salvo Sottile, Beppino Englaro, Paolo Maurensig, Giuliana Sgrena, Vauro, Antonio Caprarica, Luca Mercalli, Marco Giovanetti, Nello Cristianini, Teatro dei Piedi di Veronica Gonzales, Sergio Canciani, Gualtiero Bertelli, Stefania Limiti, Zap Mangusta, Dino Zoff, Francesco Guccini, Loriano Macchiavelli, Cécile Kyenge, Anna Vinci, Adriana Valerio, Stefano Malatesta, Flavio Tranquillo, Sergio Tavcar, Mina Welby, Peppe Dell’Acqua, Flavio Caroli, Claudio Fava, Alessandro Farruggia, Luica Martinelli, Mauro Boschini, Lucia Capuzzi, Remo Anzovino, Mauro Covacich, Corradino Mineo, Francesco Facchinetti, Omero Antonutti, Marco Ardemagni, Massimo Cirri, Live” in sala della trasmissione radiofonica “Un giorno da pecora” condotta da Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro con gli ospiti Deborah Serracchiani, Mauro Corona e Maurizio Zamparini e Divino Otelma, Massimo Somaglino, Paolo Zoppolatti e Mauro Improta, Vicsia Portel e Mercedes Vela Cossio (inviati di Ballarò) con una intervista sul tema “La felicità necessaria”, I Mombu, Daniele Biacchessi, Veronìca Gonzalez, Teatro Incerto, Federica Manzon, Furio Honsell, Dario Vergassola, Teatro del Piccione di Genova, Teatro Rivarrun di Cagliari, Eraldo Pecci, Marina Viola, Stefano Valenti,
Stefano Piedimonte, Cristiano Cavina, Angelo Ferracuti, Flavia Perina, Marcello Simoni, e molti altri; per i bambini si sono tenuti incontri e laboratori con: Guido Quarzo, Roberto Piumini, Bruno Tognolini, Anna Lavatelli, Nicoletta Costa, Febe Sillani, Chiara Carminati, Giusi Quarenghi, Luca Cognolato, Anna Vivarelli, Sergio Bozzi, Luciano Comida e Alfredo Stoppa, Antonio Ferrara …

Tutti gli eventi di Cormònslibri e manifestazioni correlate, sono a ingresso libero e gratuito e, salvo diversa indicazione, si tengono nella Sala Italia di Cormòns.
– le presentazioni si svolgono prevalentemente in Sala Italia che contiene oltre 200 posti a sedere nello stesso salone trova posto la mostra mercato di libri
– la presentazione/conferenza, della durata di 1 ora circa, si avvale di un giornalista/personaggio del mondo della cultura, informato sull’ospite e del libro/argomento, che interloquisce con l’ospite
– c’è la possibilità di proiettare video/immagini grazie al supporto di personale tecnico
– l’organizzazione garantisce il pagamento delle spese di viaggio e dell’ospitalità, oltreché dello spostamento in loco