2013 “Giù la maschera: realtà e finzione”

low8Cormònslibri 2013 “Giù la maschera: realtà e finzione”

programma2013

Saranno Realtà e Finzione, gli opposti intorno ai quali si svilupperà l’edizione 2013 di Cormònslibri – Festival
del Libro e dell’Informazione; il “giù la maschera” è uno sprone ad andare oltre alla semplice apparenza
delle cose.
L’esplorazione degli argomenti si è sviluppata a tappe, nei mesi scorsi, grazie ad Aspettando Cormònslibri
che ha dato modo al pubblico di aprire spazi di riflessione su tematiche diverse, fra le quali l’olocausto, la
scienza, la felicità e permettendo l’incontro con personaggi come Piero Angela od Ilaria Fraulli ed Alfredo
Meschi.
Cormònslibri è un evento promosso dall’Associazione Culturaglobale, in collaborazione con
l’Amministrazione Comunale di Cormòns ed il sostegno della Provincia di Gorizia, Fondazione Cassa di
Risparmio di Gorizia, Ilcam spa ed Isogas-Eni spa. Quest’anno, sono state inoltre coinvolte le
Amministrazioni di Gorizia, Gradisca, Staranzano e Palmanova che hanno deciso di ospitare parte degli
eventi inseriti in rassegna, anche grazie alla collaborazione delle associazioni culturali.
Nata come kermesse orientata a presentare gli autori ed i loro libri, Cormònslibri è da sempre aperta alle
varie contaminazioni dell’arte; quest’anno fra Aspettando Cormònslibri, Cormònslibri – Spazio Giovani e
Ragazzi e Giù la Maschera: realtà e finzione, si possono contare ben 87 eventi distribuiti su 29 giornate: 39
presentazioni di libri, 1 conferenza, 4 mostre d’arte, 11 eventi teatrali, 9 concerti, 11 dibattiti, 2 concorsi,
4 laboratori per le scuole e 4 spettacoli per ragazzi e bambini, 3 raccolte fondi per beneficenza e molto
altro.
Un’altra novità importante per questo 2013 è Cormònslibri Spazio Giovani e Ragazzi, in collaborazione con il
Circolo ARCI Eventualmente e Ukkosen Teatter, che andrà ad occupare un periodo esclusivo, anticipando la
rassegna ufficiale. Dal 21 al 24 novembre, infatti, Cormòns ospiterà maghi, autori e animatori per bambini,
laboratori e discussioni ma anche concerti di giovani musicisti regionali emergenti, dj set e gruppi di
caratura europea come i Mombu. La quattro giorni dedicata ai Ragazzi e Giovani è riuscita a trovare una sua
precisa collocazione anche grazie alla collaborazione delle scuole dell’Istituto comprensivo di Cormòns e
degli Istituti Isiss d’Annunzio e Max Fabiani di Gorizia.
Dal 28 novembre al 15 dicembre, spazio a Giù la maschera: realtà e finzione che vedrà fra gli ospiti:
Benedetta Tobagi, Giovanna Casadio, Marco Ardemagni, Eraldo Pecci, Giulietto Chiesa, Sandro Ruotolo,
Marcello Simoni, Armando Spataro, Marco Marsullo, Luca Bianchini, Tommaso Cerno, Ibrahim Kane
Annour, Sahar Delijani, Fabio Stassi e molti altri.
Non mancheranno i piacevoli ritorni come quello di Claudio Sabelli Fioretti e Giorgio Lauro in “Un giorno da
Pecora”, Don Pierluigi Di Piazza, Bruno Pizzul e l’omaggio a Margherita Hack.
Diverse le produzioni firmate Culturaglobale. Restando in tema “Ragazzi”, non si può dimenticare la
trasposizione teatrale dal titolo “Stettero salde nella negativa” nata dalla ricerca su due donne bruciate nel
1647 a Cormòns, uno spettacolo realizzato con i ragazzi delle scuole medie della cittadina per la regia di
Elena Vesnaver. Ancora donne offese da violenza nello spettacolo de Lis Tarlupulis Se questi sono gli
uomini.
Storie di migranti vedranno protagonisti Rocco Burtone ed Arno Barzan in “Quando gli altri eravamo noi” ed
infine un libro, dal titolo Il Pane Offeso, raccolta di poesie e racconti sul lavoro, la cui vendita andrà ad
aiutare una famiglia colpita da morte bianca.
Cormònslibri è teatro civile con Orazione civile per la Resistenza nella Sala Bergamas di Gradisca d’Isonzo;
poesia e musica con “Pierluigi Cappello e la Musica” con Alessandra Schettino soprano e Neva Klanišček
pianoforte in Sala Italia; è teatro comico con L’armistizi di Cormòns con il “Teatro Incerto” in Sala Italia; è
musica e racconto di vita con La meravigliosa vita di Jovica Jovical Kulturni Dom Gorizia; reading poetico
Versi_diversi nel Salone d’Onore Palazzo dei Provveditori di Palmanova.
È Arte con quattro mostre d’Arte; “Dialoghi” personale dell’artista Maria Grazia Collini
al Museo Civico del Territorio; Libri di_versi mostra internazionale 20 artisti incontrano 20 poeti. La mostra
“1113” dell’illustratrice e grafica Giulia Spanghero e la mostra fotografica di Paola Antonaci “Parole tra me
e il mondo”
Molti gli eventi collaterali che mirano al coinvolgimento attivo del pubblico ed alla conoscenza del territorio
come il concorso gratuito “Cormòns vale bene una foto” ed “Instagramers” il contest di fotografia
smartphone su Instagram, in collaborazione con IgersFVG.
Anche quest’anno, i maggiori ristoranti di Cormòns si cimenteranno nella preparazione del piatto a tema
dedicato al Festival. Non mancherà la mostra mercato del libro, in Sala Italia, dove si potranno trovare le
pubblicazioni degli autori presenti, le case editrici locali ed alcune chicche introvabili in altre occasioni.
Cormònslibri è anche solidarietà: nel corso della rassegna verranno raccolti fondi per Actionaid,
Associazione che si batte per fermare la violenza sulle donne e per finanziare la loro istruzione in
Afghanistan. Un altro momento di solidarietà, riguarda il concerto di Michele Pucci a favore
Funimainternational per la raccolta fondi a favore dei ragazzi di strada del Paraguay.
Da segnalare la possibilità di degustare il piatto “Cormònslibri” nei migliori ristoranti e trattorie, e
l’immancabile ospitalità offerta dalle strutture ricettive del territorio.

Annunci